Translate

14 settembre, 2013

THE BEATLES AL MICROSCOPIO


La interessantissima rubrica "The Beatles al Microscopio" curata da Gigi Tempesta su ogni uscita del NUOVO CIAO AMICI, sul Numero 1 vedeva Gigi impegnato a raccontare e spiegarci le vicissitudini di "A Hard Day's Night", della quale con Dario Salvatori, presentandola, ne abbiamo parlato anche nella trasmissione a RTR Radio Ti Ricordi di due giorni or sono. Ecco la pagina...
Quindi, per prima cosa, riascoltiamocela...
THE BEATLES in "A Hard Days Night" !!!


Ed ora ovviamente un interessante stralcio dell'approfondimento di Gigi Tempesta...

"...che stavamo vivendo. Il titolo definitivo (della canzone e del film) A hard day’s night riguardava una storpiatura di Ringo il quale intendeva dire che “la sera era seguita ad una dura giornata di lavoro”. Probabilmente Ringo aveva letto la frase nel libro di John, In his own write dove compare in Sad Michael. In ogni caso, sembrò perfetto per catturarne l’atmosfera. Così, in conferenza stampa del 13 aprile, fu dato l’annuncio; a questo punto, c’era da scrivere il pezzo. Era la prima volta che i Fabs lavoravano su commissione e sostanzialmente era per una canzone di John. 
I quattro giunsero in sala di registrazione ad Abbey Road il 16 aprile con il brano già pronto. George Martin: “Era l’apertura del film e del disco e avevamo bisogno di un inizio potente e ad effetto: quell’accordo stridente di chitarre era perfetto”.
E allora ne parliamo (di quell’accordo di apertura) perché..."

Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Followers